FOCUS


D.Lgs 231/01

Secondo la disciplina italiana della "Responsabilità degli enti per gli illeciti amministrativi dipendenti da reato" contenuta nel D.lgs. n. 231/2001, gli enti associativi – tra cui le società di capitali – possono essere ritenuti responsabili, e quindi sanzionati in via pecuniaria e/o interdittiva, in relazione a taluni reati commessi o tentati – in Italia o all'estero - nell'interesse o a vantaggio degli enti medesimi. Tale responsabilità ha carattere autonomo rispetto a quella della persona fisica che ha materialmente commesso il reato.
Al fine di adeguarsi alle previsioni del D.lgs. n. 231/2001 e, in generale, di assicurare il rispetto dei principi di correttezza e trasparenza nello svolgimento delle attività sociali, con delibera del 30 marzo 2018 il Consiglio di Amministrazione di Riello S.p.A. ha adottato un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo idoneo a prevenire la commissione dei reati indicati dal D.lgs. n. 231/2001 quale presupposto della responsabilità amministrativa dell’ente.
Costituisce parte integrante del sistema di compliance 231 il Codice Etico in vigore presso tutte le società dal gruppo UTC, cui Riello S.p.A. appartiene.
Tutti i dipendenti della società e i soggetti ad essa legati da relazioni di carattere commerciale e/o contrattuale (es. clienti, fornitori, distributori, consulenti, collaboratori, etc.) sono dunque tenuti a rispettare i principi enunciati in tali documenti (reperibili sul sito per la consultazione) e ad adottare comportamenti tali da prevenire il rischio di commissione dei reati contemplati nel D.lgs. n. 231/2001.
Con la medesima delibera la società ha istituito l’Organismo di Vigilanza previsto dal D.lgs. n. 231/2001, organo collegiale formato da un componente esterno, esperto in diritto penale dell’impresa, e da due componenti interni alla società.
L'Organismo di Vigilanza, dotato dei necessari requisiti di competenza, indipendenza e autonomia, cura l’aggiornamento del Modello 231 rispetto al panorama normativo vigente e alla struttura organizzativa interna, vigila sull'adeguatezza del Modello 231 e sulla sua concreta attuazione.
Per la segnalazione di eventuali comportamenti non conformi alla legge, ai dettami del Modello o del Codice Etico aziendale, è possibile indirizzare una comunicazione contenente una precisa indicazione dei fatti e/o delle condotte segnalate ai seguenti indirizzi :
 
  •  Indirizzo mail :   odv@riello.com
  •  Indirizzo per posta ordinaria :    Organismo di Vigilanza di Riello, Via Pilade Riello 7, 37045 Legnago (VR);
 
sono garantite la riservatezza e la tutela del segnalante.
 
 
Di seguito potete scaricare il Modello di organizzazione, gestione e controllo di Riello S.p.A e il Codice etico.